[:it]

Una cerimonia di classe in uno scenario da fiaba

Il matrimonio di Laura e Francesco aveva tutte le caratteristiche per un raffinato matrimonio open air in una di quelle giornate difficili da dimenticare. Il mix era perfetto. A cominciare dai due sposi: giovani, belli e soprattutto sorridenti e pieni di vita. Della location, il Convento dell’Annunciata, abbiamo già parlato numerose volte, essendo uno dei luoghi che più amiamo (vedi qui e qui ) grazie al suo fascino e alla sua eleganza, sobria e non gridata. Molto ha contribuito anche l’allestimento: curato in ogni dettaglio, raffinato e sempre di gusto. La musica di Titti Castrini è stato l’accompagnamento ideale per questo matrimonio: incalzante quando serviva, semplice sottofondo quando non doveva essere invasiva.

L’incognita meteo

Ad un certo punto sembrava che questo sottile equilibrio di elementi potesse svanire. Tutta colpa del meteo: nuvole cariche di pioggia provenienti dal vicino lago di Garda si stagliavano minacciose.
Laura, la futura sposa, cammina veloce nella camera messa a disposizione dal Convento per la sua preparazione. Una sigaretta un po’ nervosa, gli sguardi con le amiche più strette e la mamma e poi gli occhi al cielo a scrutare la linea dell’orizzonte. Pochi minuti prima dell’inizio ufficiale della cerimonia inizia  a piovere: ovviamente la tensione è palpabile, i camerieri filano veloci nel giardino per spostare l’allestimento ideato nella corte esterna.

Anche noi fotografi ci guardiamo un po’ tesi: teniamo in particolar modo a questo matrimonio anche perchè Laura è più di una cliente e sappiamo benissimo che il maltempo rovinerebbe gran parte dell’atmosfera.
Per fortuna la pioggia dura veramente poco: le nuvole cariche di pioggia come per magia scivolano via veloci verso sud. Tiriamo tutti un sospiro di sollievo!

Francesco nel frattempo si prepara attorniato dal papà e da alcuni amici in una camera attigua. Sembra rilassato anche se manca davvero pochissimo al fatidico sì. Abbiamo addirittura l’occasione di parlare di letteratura, la sorpresa è grande nello scoprire che ci accomuna l’amore per il grande Luis-Ferdinand Céline e per il suo Viaggio al termine della notte.

Il matrimonio

La cerimonia prosegue con l’arrivo di Laura accompagnata dal padre lungo lo scenografico viale alberato del bosco del Convento.
E poi il matrimonio civile e alcuni dettagli preziosi che riusciamo ad immortalare con le nostre macchine: i piedi nudi di Laura, un bellissimo abito di pizzo, i cuscini nel giardini su cui gli invitati hanno potuto assistere alla cerimonia.

A seguire, dopo qualche foto di coppia  finalmente rilassati, ci siamo spostati tutti nella corte centrale. Qui l’aperitivo è stato curato dal Miramonti l’Altro con dei deliziosi finger food. La cena è poi proseguita nei tavoli allestiti all’aperto, accompagnata dalle note di Titti Castrini e dal suo inconfondibile sound.
Un mix sapientemente calibrato di semplicità e raffinatezza ha reso questo matrimonio magico, una notte di mezza estate difficile da dimenticare.

Link:

Convento dell’Annunciata

Miramonti l’Altro

 

Contattaci per un preventivo

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono

Il tuo messaggio

[:en]

A classy ceremony in a fairytale setting

The marriage of Laura and Francesco had all the characteristics of a refined open-air wedding on one of those unforgettable days. The blend was perfect. Starting with the couple: young, beautiful and above all, smiling and full of life. The location, the Convent of the Annunciata, we have already spoken about itseveral times, being one of the places that we love thanks to its charm and its elegance, understated and not subtle. Preparation also helped a lot: attention to each detail, refined and always tasteful. The music of Titti Castrini was the perfect accompaniment to this marriage: relentless when it was useful, simple background when it should not have been invasive.

 

Links:

Convento dell’Annunciata

Miramonti l’Altro

[:]

Category
wedding reportage
Tags
convento dell'annunciata, Miramonti l'Altro, titti castrini
No Comments

Post A Comment